fbpx

Chris Sharma e il DWS, le ascese più spettacolari del pianeta.

Mentre il signor Adam Ondra ridicolizza in continuazione con salite impossibili il mondo dell’arrampicata sportiva, c’è chi come Chris Sharma  continua a stupire la stessa community con ascese da brividi, su terreni che sono congeniali a pochi e con uno stile che sicuramente ha solo lui in tutto il pianeta.

Stiamo parlando delle ultime salite compiute in Deep Water Solo, tecnica che per chi non lo sapesse consiste nel compiere vie sportive su costiere di varie altezze in riva al mare, naturalmente senza corda e con solo lo stesso mare come protezione. Ultimamente, com’è noto già da qualche anno a questa parte, il faro dell’arrampicata statunitense e non solo non è più in grado di tenere il ritmo mostruoso del climber ceco classe ’93, ma le sue ultime conquiste in termini di DWS appunto possono essere considerate delle vere pietre miliari, dalla bellezza e dalla straordinarietà che nonostante il grado permettono loro di essere considerate quasi al livello di salite come Change e Silence (9b+ e 9c di Ondra nella cava di Flatanger ndr), ovviamente ponderate a dovere con questo stile diverso.

Chris Sharma su Es Pontas 9a+

Dopo aver stupito tutto il mondo infatti con l’ascesa ormai di 8 anni fa di Es Pontas (9a+ DWS), l’arco naturale in mezzo al mare nei pressi di Maiorca; via che ha ispirato un’intera generazione di arrampicatori soprattutto per il lancio bestiale che contiene a metà, Chris è tornato sul pezzo ultimamente salendo il Deep Water di Pont d’Arc in Francia, una via di 8b+ si, che può essere considerata quasi di riscaldamento per un atleta simile, ma di un’altezza di ben 31 metri. Bene, pensate di fare un tuffo in acqua cadendo da un’altezza simile, si può proprio dire che il grado passi assolutamente in secondo piano. Ultima in termini di tempo ma non di certo in termini di importanza, il first ascent di Big Fish, ancora a Maiorca, un 8c+/9a definito da lui stesso come una delle sfide più difficili e più epiche della sua vita.

Staremo a vedere se Chris dopo queste ultime salite pazzesche farà il suo primo viaggio a Flatanger nella “grotta di Adam”, magari per provare insieme a lui qualcosa di utopico e del tutto fuori dalla nostra immaginazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *