Ciclismo

Domenica 27 agosto a Tolmezzo la GF Carnia Classic

Carnia Classic

Manca un mese esatto alla Granfondo Carnia Classic Fuji/Zoncolan, che prenderà il via domenica 27 agosto alle ore 8:30 da Tolmezzo in provincia di Udine. L’ ASD Carnia Bike sarà la società organizzatrice di questa manifestazione sportiva che oltre alla ciclopedalata di 30km prevedrà i due soliti percorsi mediofondo granfondo.

Il percorso mediofondo si svilupperà su 104km con circa 2000m di dislivello e sarà caratterizzato dall’ ascesa sul Sella di Razzo dove si raggiungeranno i 1830m di quota. Un’ asperità sola ma molto lunga con punte che arrivano anche al 18%. Inoltre gli ultimi 20km per rientrare verso Tolmezzo sono in stile Amstel Gold Race dove tattica e forza esplosiva saranno determinanti.

mediofondo
mediofondo

La vera protagonista del percorso lungo sarà proprio lei invece, la salita più dura d’ Europa, l’ ascesa sul terribile Monte Zoncolan. Ad Ovaro infatti si passerà sotto il celebre striscione che recita “La porta dell’ inferno” per scalare i 7,5km al 13% di pendenza media, dati che fanno venire il latte alle ginocchia. Più di 1.000m di dislivello dove si vedrà la luce solamente una volta usciti dalla galleria. La granfondo presenta un percorso di quasi 140km con più di 3.000m di dislivello totali.

granfondo
granfondo

Solowattaggio sarà presente con il proprio gazebo nell’area EXPO della manifestazione, ma anche in corsa con i propri atleti dell’ ASD Swatt Club, grazie all’invito del noto allenatore dello Sci Club Cortina, Paolo Boldrini.

Vi aspettiamo per una domenica dove i watt sui vostri misuratori di potenza saranno i protagonisti indiscussi in corsa. Ci troveremo poi al nostro stand dove lasceremo indubbiamente spazio al bikeporn e ai classici discorsi da bar post gara.

Pensando alla salita dello Zoncolan non possono non tornarci in mente momenti di sport a livello assoluto, quando esattamente dieci anni fa al Giro d’Italia del 2007 i due fenomeni della Saunier Duval – Prodir, Gilberto Simoni Leonardo Piepoli ci regalarono 40 minuti di pura follia vincendo la tappa e staccando tutti. A distanza di 10 anni Gibo è ancora il detentore del record su questa ascesa con un tempo di 39 minuti netti ed una VAM (velocità ascensionale media) di 1850 metri all’ora.

Imitare le loro gesta sarà pressoché impossibile, perciò vi invitiamo vivamente a lasciare le moltipliche 53/39 nel garage di casa. Il nostro consiglio è quello di usare un rapporto 34/28 per riuscire a trascinarvi in cima. I più forti invece potranno optare per un 36/32 o 36/30, anche se ci saranno momenti dove la vecchia “compact” verrà sicuramente rimpianta.

Previous ArticleNext Article
Ex Atleta Sci Alpino. Ciclista amatoriale a tempo perso. Ricercatore di gioie a tempo pieno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *