fbpx

DOVI SI BUTTA VIA NEL GIORNO DELLA CONFERMA DI LOLLO. LE PAGELLE DELLA CATALOGNA

Barcellona ci consegna un’altra gara “scialba”, priva di colpi di scena. Lorenzo domina, incontrastabile ed incontrastato.
L’unico colpo di scena è il barbecue Avintia di Titone Rabat, che stava andando alla grande, tra l’altro.
Ecco le pagelle.

Val Di Fassa

Jorge Lorenzo: 9
Fino alla settimana scorsa sembrava un esordiente, ora pare inarrestabile. L’ insignificante bruco si è trasformato in una bella farfalla rossa. Purtroppo questa farfalla non vivrà a lungo, ma l’anno prossimo ritornerà allo stato iniziale (nella speranza che la metamorfosi avvenga presto).
A fine gara cede mentalmente e inizia a credersi fabbro, “girando” con un martello per picchiare tutto e tutti.

Marquez: 8
Corre, poi quando vede la caduta di Dovi rallenta.
Si gode un po’ di “relax” aspettando che la gomma di Lorenzo degradi. Non succederà mai.
Riprende a pieno regime la corsa iridata, allontanandosi ancora un pochino.

Rossi: 7.5
Ottiene il massimo dalla sua Yamaha, che gli offre un buon ritmo ma non la velocità per scappare con i due spagnoli. L’attesa dei risultati dei test ci sta snervando.
Il dottore comunque è lì, ad aspettare i passi falsi degli altri.

Dovizioso: 5
Di nuovo!
Tre zeri in quattro gare. Sembra impossibile. È ritornato il fato avverso che si abbatteva su di lui anni fa.
Riceve uno altro schiaffo morale da Giorgio che, di nuovo nel giorno della sua caduta, vince a mani basse. Accidenti.
Si attende un bel riscatto.

Crutchlow: 6
Lotta e arriva dove voleva arrivare. Cerca di riprendere la forma perduta poco tempo fa. Ancora ci fa emozionare il ricordo di quando è stato in testa al campionato.

Syahrin: 7
Ce la mette tutta e se la cava per tutto il weekend, ma deve arrendersi alla sua Tech3, che lo sbalza a destra e a manca. Termina la gara in terra, senza rendere merito al lavoro svolto.

Ci vediamo ad Assen!

C. Cordone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *