fbpx

E’ subito Rogla Legenda. Il pagellone della prima tappa del Giro d’Italia

Come da pronostico è lui la prima maglia rosa, Primoz Roglic, grazie ad una prova stellare sulle strade bolognesi e sul colle di San Luca. Una prima tappa davvero bella e combattuta, partita subito a mille con la Farfalla Tom Dumoulin ad aprire le danze. Si aspettava la pioggia nel finale, ma per fortuna di Yates la corsa è stata per omogenea dall’inizio fino alla fine.
Ecco le pagelle della prima tappa della cronometro del Giro.

Primoz Roglic: Parte e dopo nemmeno un secondo è già proiettato con il busto in avanti, schiacciato come non mai per perforare l’aria come pochissimi al mondo sanno fare. Le gambe mulinano alla grande come al Romandia. Quello che impressiona di più è la sua freddezza. E’ già ROGLA LEGENDA in questo Giro. Voto: 10

Vincenzo Nibali: grande partenza per lo Squalo che sprinta fino a 20 centimetri dal traguardo. Bocca chiusa e gran gamba. Voto: Voto: 9

Simon Yates: sfida la sorte partendo alle 19.30, o forse legge siti meteo più affidabili di tutti gli altri concorrenti. Come lo scorso anno è pimpante e fresco. Le prime due settimane sarà quasi impossibile toglierselo di ruota. Voto: 9

Tom Dumoulin: mezzo passo falso per l’Olandese, 28″ in una prova contro il tempo sono troppo per un corridore come lui. In ogni caso la sua pedalata e la sua figura da cronoman sono da manuale della velocità e dell’eleganza. Non a caso lo chiamano La Farfalla di Maastricht. Voto: 6

Miguel Angel Lopez: la mina vagante sarà lui. Vamos Superman! Voto: 9

Laurens De Plus: Rogla può dormire sereno. L’ex Quick-Step guida un treno di gregari assurdo insieme ad altri talentini come Sepp Kuss e Antwan Tolhoek. Voto: 8

Tao Geoghegan Hart: il ragazzo che faceva gli shooting per Rapha è cresciuto. Saranno tre settimane tutte da scoprire per lui. Voto: 7

Bob Jungels: non una gran prova per la star lussemburghese. Voto: 5

James Knox: altro bel corridore in casa Lefevre. Voto: 7

Mikel Landa: perde troppo oggi, eppure lo danno in una condizione magica. Un corridore che non si riuscirà mai a decifrare. Voto: 5

Giulio Ciccone: si risparmia in pianura, poi si prende il KOM aprendo il gas sul San Luca. Cicco plana! Voto: 7

Arnaud Demare: dopo la vittoria della Sanremo ritrova una giornata di gloria, tagliando il traguardo appena davanti a Primoz Roglic e finendo così insieme nella foto finale. Voto: 3 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *