G contro Froomey! Il pagellone dell’ 11a tappa del Tour de France

Eccola la stoccata del Britannico, era da anni che la aspettavamo. Come nel 2012 ora vedremo uno scontro in casa Sky, che però verrà gestito in maniera completamente diversa e con maggior facilità rispetto al passato. Froomey è leader affermato da anni, G è secondo capitano e non ha lo stesso carisma di Wiggo. Ma il distacco è abbastanza da poter decretare Geraint Thomas leader attuale del Team Sky. Ci divertiremo in questi giorni. Dietro invece sorprende Dumoulin che su queste salite va a nozze, mentre Quintana, Nibali e Bardet perdono un minuto. Troppo. Ecco la pagella dell’11esima tappa del Tour de France.

Geraint Thomas: Jawbone bianco, calza bianca. Nulla è cambiato nel suo stile, la gamba è mostruosa. Dopo la sfortuna degli anni passati G ora sogna in grande. Vorremmo vedere lo stesso successo di Wiggo nel 2012. Voto: 10

Chris Froome: uno che vuole provare la doppietta Giro-Tour è solo da ammirare. E che condizione, che frullate. Froomey sta dimostrando a tutto il mondo che non basta il ventolin per volare in salita. Voto: 8

Tom Dumoulin: che sorpresa l’olandese. Esce dal gruppo con una fagianata in discesa e tiene un gran ritmo in salita insieme a Thomas. Voto: 8

Nairo Quintana: aspettiamo la terza settimana per vedere la sua vera cilindrata, ma 1 minuto di distacco è troppo in una tappa del genere. Voto: 5

Vincenzo Nibali: speravamo di sbagliarci, ma forse ciò che avevamo visto ieri si è rivelato corretto. Un Vincenzo in forma attacca, sempre. E fra ieri e oggi non lo abbiamo mai visto fuori dal gruppo dei migliori. Forse la gamba non è delle migliori. Aspettiamo la tua giornata di creatività Enzo, vale sempre il prezzo del biglietto. Voto: 5

Damiano Caruso: due anni fa 22esimo, lo scorso anno 11esimo e quest’anno lo vedremo ancor più avanti nella generale. Nonostante il lavoro di gregariato per Greg è rimasto davanti con i top della classe. La tenuta sulle tre settimane è molto buona, potrebbe fare il colpaccio. Voto: 8

Primoz Roglic: corre come se fosse già al suo decimo Tour de France. Che ritmo lo sloveno, che talento. Voto: 7

Alejandro Valverde: mai visto un Valverde così attaccante, ma la gamba oggi era vuota. Servirà per il lavoro sporco a Quintana d’ora in poi. Voto: 6

Michal Kwiatkowski: a detta di molti il suo ritmo in salita è devastante. Kwiato, basta gregariato però. Voto: 8

Mark Cavendish: fuori dal Tour, che peccato. Voto: S.V

Peter Sagan: altra mattina di lavori per Peto. Voto: 7

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *