fbpx

Lisa Vittozzi a 360°

Siamo alla fine di questo 2014 e oggi vi proponiamo un’intervista a Lisa Vittozzi. La forte biathleta sappadina in questo anno ha veramente lasciato il segno.

La scorsa stagione hai avuto dei risultati mozzafiato, te lo aspettavi?
«Diciamo che i campionati mondiali per me erano l’obbiettivo stagionale, assieme ai miei allenatori abbiamo lavorato per poter preparare quelle gare ed arrivarci nella migliore condizione. Ho oltrepassato l’oceano con un unico obbiettivo, che sapevo di essere in grado di ottenere se solo avessi fatto del mio meglio. Ci sono riuscita e ne sono stata molto felice. I risultati che ho ottenuto oltre al mondiale sono stati tutti inaspettati ma di grande importanza per me».
Qual è stata la gara che più ti ha reso felice?
«In assoluto la mia prima medaglia mondiale ad Obertilliach nel 2013, ricordo ancora quell’ emozione nel mio cuore».
Qual è stata la tua avversaria più dura da battere?
«Non ho un’ avversaria precisa da battere, sono consapevole che ci sono atlete molto forti in ogni nazione, bisogna fare in modo di essere fra quelle».
Cosa ti aspetti in questo 2015?
«Sicuramente quest’anno prenderò una strada diversa rispetto all’anno scorso, la competizione è piu alta e per essere davanti devi essere perfetta. Il lavoro che ho fatto in estate con i miei allenatori, Alex Inderst e Rene Laurent Vuillermoz è stato molto buono, i miglioramenti ci sono stati quindi ora penso solo a dare del mio meglio. Il mio obbiettivo è quello di crescere gara dopo gara, i risultati poi arriveranno».
Com’è organizzata la giornata tipo di Lisa Vittozzi?
«Dal lunedi alla domenica, sveglia ore 7.15 per la colazione, 8.45 prima sessione di allenamento molto spesso al centro biathlon di Forni Avoltri fino alle 11.30, pranzo ore 12.30 un riposino pomeridiano e poi alle 15 seconda sessione di allenamento fino le 17/18 dopo di che cena e tempo libero».
Hai dei riti scaramantici prima delle gare?
«No, non ho riti scaramantici ».
In quale test sei migliorata vistosamente quest’estate?
«Ho fatto diversi test quest’estate, non ce n’è uno in particolare nel quale sono migliorata vistosamente in quanto in ogni test sono migliorata costantemente».
Parlando della tua vita sentimentale, sei fidanzata?
«Sono felicemente fidanzata e sono serena e felice».
Se ti immagini fra 10 anni dove ti vedi?
«Tra 10 anni sarò all’apice della mia carriera, probabilmente si concluderà con la speranza di aver realizzato tutti i miei sogni in questo magnifico sport».
Quale gara sogni di vincere?
«Ci sono tanti sogni che vorrei si realizzassero, sto lottando per conquistarli man mano. Ovviamente quello più grande è la medaglia olimpica”.

@bauerdatardaga

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *