fbpx

Marcel torna sul trono, ma occhio a Clem!

E’ ancora in corso la prima manche dello slalom di Saalbach, ma è già ora di un primo bilancio parziale. Condizioni come ieri, tracciato lungo, neve che si spacca e alti ritardi per centrare i top30, ma come al solito non ci sono scuse e gli atleti con maggiori capacità di adattamento sono riusciti ad mettere in pista ottime manche.

Hirscher torna a fare l’Hirscher, nonostante qualche piccola sbavatura, Matt è tutto un ondeggiare e Kristoffersen dimostra di non essere al top nemmeno tra i suoi pali stretti. Ma occhio a Noel e Vinatzer per la seconda manche, gli unici che tra le buche hanno dimostrato quali siano le prospettive della tecnica del futuro.

Marcel Hirscher: solidità, curva corta e spigolo pesante. Solita prima manche al 60%, cosa ci mostrerà la seconda? Voto 7

Michi Matt: base stretta e sopra? Ondeggiare. Un errore nella parte centrale non gli permette di essere ancora più vicino a Re Marcel, comunque una grande manche per il fratellino di Mario. Voto 8

Henrik Kristoffersen: ci viene da chiederci, dov’è finito il norvegese esuberante che sciava in maniera leggera e che faceva dell’anticipazione motoria il suo asso nella manica? Azione troppo macchinosa per Henrik e terza posizione che lascia il bicchiere mezzo vuoto. Voto 5

Felix Neureuther: the great comeback. E ora podio la seconda. Voto 8

Clement Noel: con il liscio o con le buche, la Bibbi di Clemente è sempre uno spettacolo. Base bacino e compostezza, leggerezza ed esuberanza. Tutti avvisati per la seconda manche. Voto 9

Alex Vinatzer: e andiamoooo! Che classe, che calma! Primo pettorale basso e subito qualifica centrata con gran margine. Dai Alex, ci hai fatto vedere la luce! Voto 10

Mattias Hargin: era proprio necessario cambiare sci? Sempre alla rincorsa, mai padrone dei suoi attrezzi. Matthias, non sono queste le posizioni che ti competono. Voto 5

Manuel Feller: dopo la prestazione di oggi in Austria si parla già di farlo diventare un gigantista votato alla velocità. Senza Voto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *