Psicologia

Quand’è il momento giusto di smettere?

Ivica Kostelic pronto all'addio

Quand’è il momento giusto di smettere? Solitamente si decide di abbandonare la propria attività agonistica o quando si è stufi di ripetere ogni giorno, ogni settimana e ogni anno la solita routine, oppure quando si è convinti di non avere più nulla da dare in un certo sport.

Ma quand’è che realmente si capisce di non aver esaurito tutto ciò che prima ci spingeva ad andare avanti? E’ difficile, molto difficile trovare il momento giusto. Ci sono atleti come Benni Raich, Didier Cuche oppure Mario Matt, che arrivati ad un certo punto, pur essendo ancora nei vertici mondiali, hanno capito giustamente che non sarebbe stato possibile raggiungere la vittoria come ai tempi migliori, abbandonando la carriera agonistica senza annebbiare un passato ricco di successi.

Ci sono invece poi quelli che non demordono, che continuano con caparbietà alla ricerca del risultato anche se inevitabilmente i migliori tempi sono passati, ma sono comunque convinti che continuando a sbatterci la testa prima o poi un risultato di rilievo possa tornare. Esempio lampante è assolutamente Max Blardone, che dopo aver alimentato le malelingue per la mancanza di successi nelle stagioni 2014 e 2015 che lo volevano già fuori dai giochi due anni prima, ha zittito di nuovo tutti con il podio di Naeba, ridando luce a una fantastica carriera che rischiava di essere annebbiata dai risultati altalenanti delle ultime stagioni, e smettendo al momento giusto. Non ha ancora avuto il coraggio di smettere il guru dello sci croato Ivica Kostelic, nonostante le difficoltà infinite incontrate nell’ultima stagione. Ormai Ivo dati tutti gli infortuni e date anche le primavere ormai fa una fatica enorme anche ad allenarsi con continuità, ma è ancora convinto di aver qualcosa da dare anche la prossima stagione. Qui si c’è il forte rischio di annebbiare una carriera fatta da medaglie mondiali e olimpiche e da una coppa generale, visto che ormai tutti quanti hanno in mente solamente la fatica e i secondi presi dal croato nelle ultime stagioni. Da grandi tifosi di Kostelic, uomo che di watt ne ha spinti davvero tanti e che ha sempre messo cuore e passione nello sci alpino, ci auguriamo che possa risorgere, anche se sembra davvero molto dura.

Quindi ragazzi, prendendo spunto da questi campioni, non abbandonate la vostra passione prima di essere convinti di aver dato tutto ciò che avevate dentro, non è mai troppo tardi per scrivere la parola fine.

@mich_garbin

Previous ArticleNext Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *