fbpx

REICHELT ROVINA LA FESTA A WENGEN. IL PAGELLONE

Vittoria strameritata per Hannes Reichelt a Wengen davanti agli idoli di casa Beat Feuz e Carlo Janka. Delude il favorito di giornata Matthias Mayer che sbaglia subito clamorosamente dopo pochi secondi di gara. Da notare il podio: tutti e tre gli atleti hanno vinto sul Lauberhorn. Andiamo al pagellone:

Hannes Reichelt: lddllddöxlylylylylylylynykykynynyylynynxlxlxlxlxlxlslwlwldl che Sclerooooo!!!!! Parte subito forte accarezzando la neve con la sua classe cristallina. Nella parte centrale cede qualcosa ai suoi avversari ma nel finale viene fuori la solita “benzina” austriaca e 4 decimi recuperati in 2 curve. Una vittoria che segue quella di Kitzbüheldello scorso anno. Festa Svizzera rovinata e tripudio austriaco! Voto:1000000
Beat Feuz: avevamo ancora in mente la sua vittoria di 3 anni fa’ quando con i suoi Salomon ai piedi infliggeva batoste a tutti quanti. Oggi risorge dimostrando di conoscere la pista come le sue tasche. Un secondo posto davvero importante. Voto:9
Carlo Janka: le nevi bernesi provabilmente gli hanno fatto ricordare come sapeva sciare anni fa’. Oggi e’ terzo con un grave errore alla Kernen S. Che sia tornato il Carlo Janka che vinceva ogni gara? Voto:9
Patrick Küng: che prodotto!!!!!!! Oggi l’elvetico era veramente in balia del suo Salomon che su questa pista sono sempre gli sci da battere. Errori ovunque ma un 4 posto che gli dara’ morale per Kitzbühel. Voto:7
Kjetil Jansrud: Quello che gia’ temevamo. Il Vikingo al pari del suo compagno Svindal sulle piste piu’ importanti non riesce a fare la differenza. Un 5 posto che non lo soddisfa ed una condizione atletica non ottimale nel finale. Voto:5
Ondrej Bank: pazzesco e’ dir poco! Nono posto partendo col numero 43!! Pensavano tutti che si fosse messo a far discesa per passare il tempo libero ma si sbagliavano! Il Ceco oggi fa la gara della vita e dimostra che sul tecnico anche gli atleti dell’est se la possono cavare. Voto:9
Matthias Mayer: oggi sui laghi carinziani erano gia’ pronti i tendoni e le spine Villacher per festeggiare una vittoria preannunciata gia’ dalle prime prove. Purtroppo per Motte arriva subito un grave errore che gli ha compromesso l’intera discesa. Battuta d’arresto ma siamo sicuri che gia’ dalla prossima settimana a Kitzbühel sciera’ col coltello tra i denti. Voto:4

Nato sulle Dolomiti, innamorato dell' Austria, del pavé e dei personaggi carismatici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *