Altri

Test Conconi all’Open Draft. Chi raggiungerà i 6 watt per chilo?

Conconi

Ci siamo, è finalmente arrivata la prova più attesa all’Agordino Open Draft: il test Conconi. Penultima prova in programma, è il test che in generale riesce a dare più informazioni e più dati specifici sulla resistenza e sulla capacità di sopportare la fatica dell’atleta che si cimenta, identificando queste due misure in maniera quantitativa attraverso i watt, sia in maniera assoluta sia in quantità per chilogrammo di peso corporeo.

Per chi non lo conoscesse, il Conconi è un test incrementale che si svolge sul cicloergometro. Esso parte da una potenza base da imprimere alla pedalata di 80 watt, con un’aggiunta di 20 watt allo scadere di ogni minuto. Una prova a sfinimento che porta l’atleta a superare i propri limiti, fino a cadere dalla bici stremato.

Sarà quindi la macchina della verità, il top di gamma della Monark a disposizione nella palestra B-fit di Agordo a decretare chi avrà il Wattaggio giusto per conquistare la prova di Novembre, anche se già da soli 10 giorni dall’inizio coloro che si sono cimentati hanno fatto registrare risultati notevoli. Impressionanti in particolare sono state la prova del farmacista Marco Fassa, capace addirittura di superare i 6 watt per chilo, con un wattaggio assoluto di 420, spinti con un peso esile di 69 chili e quella dell’atleta under 16 Tommaso Mezzacasa, che ha sfiorato anche lui i 6 watt per chilo dopo una battaglia all’ultima goccia di sudore che gli ha fatto scavalcare i 400 watt assoluti. Dati che hanno fatto venire letteralmente la pelle d’oca all’ideatore del Draft, nonché giudice arbitro delle prove Luciano Magi.

Prove che molto difficilmente saranno battute, anche se personaggi agguerriti come il campione di corsa in montagna Luca Cagnati e il leader indiscusso della classifica generale Alessio Fontana, entrambi atleti dotati di resistenza alla fatica non comune, non staranno di certo a guardare, e presto si confronteranno con la Monark per poter insidiare, o addirittura abbattere il muro dei mitici 6 watt per chilogrammo.

Non ci resta che recarci tutti alla palestra B-fit di Agordo per aprire in due il cicloergometro a suon di watt, novembre è ancora lungo e i record fatti registrare da Fassa e Mezzacasa sono li per essere battuti.

 

Previous ArticleNext Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *