Interviste, Motori

A tu per tu con Leo Turrini: in esclusiva su SoloWattaggio il suo pensiero sul mercato piloti

Pochi giorni fa ho avuto il privilegio di condividere nuovamente la tavola con il Maestro, che posso orgogliosamente definire un amico. Un amico piuttosto speciale.
Tra un leggendario racconto e l’altro, ho avuto modo di porgli un paio di domande sui temi che presto infuocheranno il mercato piloti.
Ecco cos’ha detto in esclusiva a SoloWattaggio:
– Leo, di recente sul blog (Profondo Rosso, ndr) hai parlato della situazione contrattuale dei due “bibitari”; chi vogliono in Ferrari?
《A fine 2018 Raikkonen e Bottas scadono. Che Raikkonen scada è normale, vista l’età; è molto strano invece che Bottas, che quest’anno ha vinto due gare, lo rinnovino di un solo anno.
Renault ha già fatto capire che a fine 2017 lascerà Red Bull, perché hanno già ufficializzato l’accordo con McLaren e hanno anche la loro scuderia.
Ad oggi la RB non si sa che motore monterà nel 2019 e Ricciardo e Verstappen possono avvalersi di clausole contrattuali che permetterebbero loro di liberarsi in caso di mancati risultati.
In Mercedes, secondo me, in seguito anche a tutti gli episodi più o meno recenti vorrebbero formare la coppia Hamilton-Verstappen per il 2019.
Circa Ricciardo, non credo che voglia restare alla Red Bull se non è competitiva, ma per quanto riguarda la Ferrari bisogna valutare un’eventuale convivenza con Vettel.
I due “bibitari” vogliono vincere, e non penso che siano disposti ad accettare altre annate come quella attuale…》
-Ma non è detto che Raikkonen saluti tutti il prossimo anno…
Il ritiro non l’ha certo annunciato, nemmeno in separata sede.
Lui si diverte ancora, io sono positivo, pur senza sapere che macchina avremo.》
-E il contratto-gate di Vettel? È vero che aveva chiesto solo un anno?
In F1 tutti parlano con tutti. La Mercedes quando è andato via Rosberg ha parlato con Seb, con Alonso…
Chiaro che per Vettel dopo un 2016 così l’idea di firmare alla cieca per tre anni non aveva senso, così come per Ferrari non aveva senso rinnovare solo per un anno, quindi alla fine è stato tutto un gioco di aspettative che si dovevano incrociare.
Tenendo conto che ha sì siglato un triennale, ma in quei contratti ci sono sempre delle clausole. È comunque evidente che l’idea di entrambe le parti sia quella di stare a lungo insieme.》
Manco a dirlo, le iscrizioni all’esclusivissimo club del “Kimi Raikkonen for 2019” sono aperte. E SoloWattaggio ha già firmato.
Su Instagram & Facebook trovate l’imperdibile video saluto del Nume.
A prestissimo.
Tommy Govoni
Previous ArticleNext Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *