fbpx

Virginia De Martin:”voglio tornare sui miei livelli”

Proseguono le nostre chiacchierate in vista dell’inizio di stagione con i top skiers del nordico nostrano.

Dopo i biathleti Wierer e Hofer è la volta della più esperta, anche se solamente ventottenne, delle atlete della squadra Nazionale di sci di fondo Virginia ”Ginni” De Martin. Comeliana di Padola cresciuta nell’infinito vivaio del grande Elio De Martin, che ci parla delle sua attuale condizione e delle sue aspettative per il futuro prossimo “La stagione è vicinissima: mi sento abbastanza bene, non ancora in forma eclatante ma stiamo lavorando per rifinire il lavoro. Quanto ai miei obiettivi: ne ho diversi, molto precisi, definiti e condivisi con Pier Costantin, (Capoallenatore dell’italdonne. Ndr). E…ve li svelerò durante l’inverno! Comunque, questa per me è una stagione di “preparazione” alle prossime due, in cui ci saranno mondiali e olimpiadi: l’obiettivo è quello di tornare competitiva e di salire di livello con tutto il team, di modo che cresca la convinzione e la fiducia in vista degli appuntamenti dei prossimi anni. La preparazione è andata molto bene: Pier ha portato avanti il lavoro iniziato l’anno scorso da Sepp Chenetti, visto che in quanto a programmazione e tecnica sono sulla stessa linea. In aggiunta con Costantin c’è stato più dialogo, più supporto e individualizzazione, potendo concentrarsi su quattro atlete soltanto. Le mie compagne stanno bene: Ilaria De Bertolis ha dato ottimi segnali già nelle gare di skiroll, Gaia Vuerich come ogni stagione è in crescita rispetto al periodo estivo in cui fatica un po’, mentre Francesca Baudin ha risolto i problemi ai tibiali con l’operazione. Inoltre, ci solo le ragazze della Squadra B, con le quali abbiamo condiviso qualche raduno e sicuramente stanno crescendo bene.”
Partenza col botto per Virginia tra le grandi del fondo con un secondo posto in staffetta in Coppa Del Mondo assieme a Longa, Rupil e Follis a La Clusaz nel 2010, poi la medaglia all’Universiade 2011, i tre tricolori i assoluti individuali del 2012 con parecchie belle gare nel Massimo Circuito, ma da li in poi qualcosa non ha più funzionato come prima “ Sì, un crescendo di risultati fino al 2013, in cui ho avuto ancora una discreta costanza. Poi la stagione 13/14, per cause fisiche e psicologiche, è stata la più difficile di sempre. Mi auguravo di tornare a buoni livelli già con lo scorso inverno, invece qualcosa è andato storto, quindi per l’imminente stagione non so cosa aspettarmi, ma vado fiduciosa: mi sono allenata tenendo i miei obiettivi sempre ben presenti, confrontandomi con le straniere in diverse gare di skiroll e mettendocela tutta come sempre! Certo, la mancanza di qualche big in Coppa (Bjoergen, Randall, Saarinen ai pit stop per gravidanza, Kowalczyk che punterà più sulle long distance. ndr) potrà dare un aiuto per mettere il naso nelle posizioni che contano, tenendo presente che possono entrare anche nuovi nomi! Johaug, Weng e Kalla in primis sembrano le favorite ma le altre non scherzano, e noi nemmeno, sicuramente quest’anno inizierete a divertirvi più del solito guardando anche le gare delle donne”

Classica trasferta al Nord saltata, viste le condizioni poco invernali che stanno colpendo anche tutta la Scandinavia i Team Azzurri hanno infatti preferito proseguire la preparazione sulle nevi italiane della Val Senales e di Livigno, anche se domani scatterà comunque il Nordic Opening FIS di Beitostolen in cui alcuni big inizieranno già a testar la propria condizione. “Dal punto di vista fisiologico, in questo momento sarebbe meglio essere a Beito per svolgere il periodo di sintesi a quota più bassa e potersi confrontare nelle gare Fis, ma non penso sia essenziale. In Senales abbiamo trovato ottime condizioni, migliori della gran parte delle piste scandinave in questo momento. Inoltre negli anni scorsi è successo spesso che abbiamo fatto ottime gare arrivando da raduni a 1800-2000m, come ad esempio da Livigno, in cui stiamo lavorando in questi giorni.”

Chenetti e Costantin selezioneranno con dei test specifici nei prossimi giorni i migliori per l’apertura della Coppa prevista a fine mese col Rukka Triple di Kuusamo, e noi siamo convinti che Virginia ci sarà e che già da quest’anno tornerà ai suoi livelli.

Forza Ginni e Forza Ragazze, vogliamo rivedervi lassù, in cima alle classifiche!!!

@Mirco Romanin

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *