Bikeporn, Ciclismo, Swatt news, Watt

I Watt di Lionel Sanders a Kona

 

E’ passato più di un mese da quando incollati fino a tarda a notte davanti al nostro Ipad per seguire l’Ironman World Champions a Kona siamo rimasti impressionati dall’azione goffa e scomposta del Canadesone Lionel Sanders.Uno che non è bello da vedere mentre nuota,mentre pedala e pure mentre corre e per questo un pò tutti noi ci immedesimiamo in lui,ma che ha un motore da cilindrate folli,stile IVECO,che lo ha portato a lottare fino all’ultimo per la vittoria a Kona.Epici i suoi allenamenti pre-Kona postati sulla sua pagina Instagram dove per simulare il caldo atroce delle Hawaii correva sul tapis-roulant chiuso in uno stanzino con sulla porta la scritta Energy Lab(la parte più dura della maratona).Ieri(domenica ndr)ha postato un altro video su IG, sempre dallo stanzino,mentre correva con di fronte a lui la foto del sorpasso di Lange a Kona,per aver più motivazioni!!!

Training peaks ha condiviso il suo file della prova in bici alle Hawaii,una prova solida che col tempo di 4 ore 13 minuti e 45 secondi ha fatto segnare il secondo bike split,anch’esso ben al di sotto del precedente record del percorso.Ma andiamo ad analizzare quanti Watt ha spinto.

Uscito dall’acqua un pò attardato ha iniziato subito a spingere per rientrare sul primo gruppo,insieme all’altro mostro in bici Kienle,riuscendo a tenere per le prime 2 ore 326 W di NP(4.31w\kg).Nella salita verso Hawi tiene un più modesto 315 W di NP andando in testa alla gara.

Wurf,il migliore in bici a fine gara,lo supera sulla salita di Kawaihae dove peraltro Sanders fa segnare il miglior best split sui 5 minuti della sua prova tenendo 389 W medi,4.99 W\kg.

L’ultima parte verso Kona Lionel la percorre un pelo più piano,forse per prepararsi alla dura maratona che lo aspetta o forse perchè inizia ad accusare anche lui un pò di stanchezza,tant’è che gli ultimi 30 km spinge “solo” 277 W di NP,un 13% in meno rispetto ai 150 km iniziali.

I suoi numeri finali restano comunque da paura,180 km alla media di 42.7 km\h,NP totale 313 Watt,4.13 w\Kg.

Dopo tutti questi watt Lionel è rimasto in testa alla gara fino 5 km dal traguardo quando Patrick Lange lo ha superato ed è volato verso la gloria,Lionel ha chiuso a circa 2 minuti da lui,con una maratona corsa con il tempo di 2 ore e 51,mica roba da poco.

Siamo sicuri che questo ragazzone dal passato difficile che grazie al Triathlon ha ritrovato se stesso saprà in futuro regalarci altre emozioni,intanto lasciamolo allenarsi nella sua “Pain Cave” con la foto del sorpasso di fronte.

Previous ArticleNext Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *