20 giorni a Richmond. Ecco i favoriti

Mancano solamente 20 giorni al mondiale di Richmond. Per i favoriti e’ ormai conto alla rovescia e non si puo’ piu’ sbagliare niente, perfino una forchetta di riso di troppo potrebbe essere letale. Ma per chi e’ stato disegnato questo mondiale? All’apparenza puo’ sembrare un percorso banale, circuito di 16 km da percorrere ben 16 volte. Ci saranno 3 strappetti di cui l’ultimo sara’ all’ultimo km. La storia ci insegna che dopo 260 km anche un cavalcavia puo’ fare la differenza. Chi saranno i favoriti? Come al solito tanti! Belgio e Spagna saranno le squadre piu’ attrezzate ma sono tantissime le nazioni ad avere una punta di diamante nella propria formazione. Norvegia con Kristoff, Germania con Degenkolb, Slovacchia con Sagan, Repubblica Ceca con Stybar, Polonia con Kwiatkowski e Olanda con Terpstra. Sara’ un caos. Il Belgio sara’ la squadra piu’ forte per questo percorso. Boonen,Gilbert,Van Avermaet e Lampaert possono far dormire sonni tranquilli al ct belga. Anche in casa Spagna Alejandro Valverde e’ pronto ad indossare l’iride, tutto dipendera’ da come uscira’ da questa Vuelta. I francesi punteranno sicuramente su Julian Alaphilippe, corridore che ci fa letteralmente impazzire data la sua precoce eta’ ed i due secondi posti a Freccia e Liegi di quest’anno. I nostri favoriti saranno Kristoff e Degenkolb. In primavera hanno vinto tutto e adesso sono pronti per vincere il mondiale. Se si arrivasse in volata saranno gli uomini da battere. Noi ci auguriamo pero’ che sia una “fagianata” all’ultimo km a decidere tutto.  E l’Italia? Ancora una volta dovremo guardare gli altri da dietro. Da diversi anni non siamo protagonisti nelle classiche del nord e di conseguenza ai mondiali fatichiamo. Lo scorso anno capitano fu Sonny Colbrelli, corridore che i muri del nord li ha visti solo in televisione. Quest’anno toccheranno a Diego Ulissi i gradi di capitano e cio’ denota lo stato attuale del nostro movimento. Nessun piazzamento di nota per il toscano nelle grandi classiche. Ecco perche’ ci auguriamo che sia Matteo Trentin  il nostro capitano. E’ giovane,forte e corre alla Etixx, la squadra piu’ forte al mondo nelle gare di un giorno. Quando gli e’ stata data carta bianca ha steccato rare volte. Cassani pensaci bene… 

@bauerdatardaga

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *