Dorothea Wierer vince l'individuale di Rupholding

Super Wierer a Canmore

E’ ancora una Doro da paura quella che è  salita sul terzo gradino del podio della sprint di Coppa del Mondo di biathlon di Canmore (CAN) corsa ieri.
Gara caratterizzata dalla presenza del peggior nemico del biathlon: il vento, a tratti anche molto forte e fastidioso. Doro è una delle prime a chiudere tutti i bersagli a terra, col numero 17, e nella serie in piedi manca un solo bersaglio. Fino a 1,5km dal traguardo l’altoaetesina è ancora seconda, ma il finale dell’ucraina Pidhrushna è davvero impressionante e la vittoria è sua. Seconda la polacca Guzik. Entrambe le compagne di podio di Dorothea hanno chiuso la gara senza errori.

Grazie al suo settimo piazzamento da “top three” la nostra atleta scalza anche Dorin Habert nella generale e si porta al secondo posto, a un centinaio di lunghezze dalla fuggitiva Soukalova.
Ottima anche la gara di Lisa Vittozzi, al suo best result in carriera, chiude 17° con 1 errore a terra e una serie pulita in piedi, a 1’08” dalla testa. La fresca ventunenne sappadina torna quindi a ritrovare i suoi standard e per lei sarà sicuramente un gran finale di stagione.
Bene anche Karin Oberhofer 22° e Federica Sanfilippo 26°, entrambe con 3 penalità.
Domani le MassStart, e domenica le Staffette Miste e le Single Mixed…e per quanto i nostri han fatto vedere in questa due giorni (l’altro ieri Windish 8°, Hofer 18°, Bormolini 35°) ci sarà sicuramente ancora tanta carne al fuoco per farci gasare un sacco!!!

@mircoromanin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *