Biathlon: ancora un podio azzurro a Canmore.

Si conclude con un altro podio per i nostri colori il fine settimana agonistico della Coppa Del Mondo di biathlon a Canmore. Una tappa che difficilmente gli appassionati di questo splendido sport riusciranno a dimenticare: il terzo posto di Wierer nella Sprint di venerdì ha aperto le danze, sabato la giornata storica con le due vittorie nelle Mass Start della stessa Doro e di Dominik Windisch, e per finire in bellezza un altro ottimo secondo posto nella Mixed Relay con i due atleti già citati assieme a Karin Oberhofer e Lukas Hofer.

Partenza al lancio con Dorotha che la fa da padrona, pur effettuando due ricariche, e con la favorita Repubblica Ceca che rimane subito fuori dai giochi con i 3 giri di penalità di Vitkova, tocca a Karin Oberhofer che parte subito fortissimo staccando facilmente le avversarie, ma paga il ritmo troppo elevato commettendo tanti errori in entrambe le serie, dovrà utilizzare tutte le sei ricariche e effettuare un giro di penalità prima di dare il cambio in quinta posizione ad uno scatenato Lukas Hofer, che parte deciso guadagnando terreno su tutti e mandando fuori giri i diretti inseguitori, al poligono Luki è un macchina da guerra, colpisce tutti i bersagli senza effettuare ricariche e cede il testimone a un Dominik Windisch ancora gasato dall’impresa del giorno precedente. La Germania di Hildebrand, Preuss, Pfeifer e Schempp è ormai in fuga, e per Dominik c’è da portare a casa il secondo posto. Il primo giro è in controllo, affianco al norvegese Bogetveit, serie pulita e veloce e via a tutta, al secondo poligono qualche problemino ma fortunatamente sbagliano anche dietro, e l’ultimo giro di Domi è pura goduria. Gli azzurri tagliano il traguardo in seconda piazza portando a casa un altro splendido podio di Coppa.
La Norvegia finisce terza resistendo al ritorno degli USA.

Da segnalare anche l’ottimo 5° posto di Lisa Vittozzi e Thomas Bormolini nella Single Mixed, con una strepitosa prova della sappadina nella sua seconda frazione, bene anche il livignasco che sugli sci ha dimostrato di esser cresciuto davvero molto.
Ora i ragazzi si trasferiranno a Presque Isle, nei vicini Stati Uniti, per l’ultima tappa prima del Mondiale di Oslo. Il programma prevede una sprint, l’inseguimento e le staffette.
Forza ragazzi, continuate a farci gasare sempre più!!!

@mircoromanin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *