Dani Pedrosa brilla nel giorno del flop Yamaha

A Jerez de la Frontera sono scesi oggi i gladiatori delle moto per il quarto Gran Premio della stagione. Le Honda non hanno avuto avversari, con Dani Pedrosa vincitore davanti a Marc Marquez. Terzo posto per un incredibile Jorge Lorenzo, in sella alla Ducati. Le Yamaha si son trovate in una situazione al limite dell’imbarazzante, entrambe ad anni luce dal podio, mentre impressionanti le Ducati dove nessuno se le aspettava. Andiamo al pagellone:

Daniel Pedrosa (Honda): “piccoletto” di fisico, enorme oggi. Gara tutta al comando, dove ha resistito al recupero del campione del mondo, facendo capire che quest’anno la lotta per il Mondiale sarà anche affar suo. Voto: 10.

Marc Marquez (Honda): ci ha provato fino in fondo, ma il compagno quest’oggi era di un altro mondo. Comunque morde le caviglie ai due portacolori Yamaha nella classifica generale. Voto: 9,5.

Jorge Lorenzo (Ducati): è tornato anche lui! Terzo posto e primo podio con la Ducati, che finalmente sembra andargli a pennello. Saprà dare nuovamente spettacolo nelle prossime gare, aspettiamolo a lottare per la vittoria al Mugello. Voto: 9/10.

Johann Zarco (Yamaha Tech3): solita partenza lampo, solito calo nella seconda metà di gara. Questa volta, però, il rookie francese ha portato a casa un quarto posto di valore, suo miglior risultato nella classe regina. Migliore Yamaha al traguardo. Voto: 8,5.

Andrea Dovizioso (Ducati): quinto posto che gli ha salvato la pelliccia, dopo prove disastrose. Voto: 6,5.

Maverick Vinales (Yamaha): TopGun Maverick non è riuscito a far volare la sua Yamaha come nelle prime due gare della stagione. Arrivare sesto non è un granché, ma peggio è andata al suo compagno. Voto: 5.

Danilo Petrucci (Ducati Pramac): regolare nei migliori dieci. Quando l’exploit? Voto: 7.

Valentino Rossi (Yamaha): crisi nera per Valentino e la sua Yamaha. Gomme rovinate presto, tempi lenti e nessuna possibilità di resistere agli attacchi degli altri. Un decimo posto che pesa tantissimo in ottica Mondiale, dove rimane però ancora in testa per soli 2 punti. Voto: 3.

La leadership provvisoria del Mondiale rimane a Rossi, sfinito e affranto dopo una gara complicatissima, a quota 62 punti. Sentono l’odore di sangue Vinales (60 p.) e Marquez (58 p.), che sono pronti ad attaccarlo al più presto. Ai piedi del podio provvisorio Dani Pedrosa con 52 punti, quinto Andrea Dovizioso (41 p.).

Prossimo appuntamento tra due settimane, in Francia, sul circuito di Le Mans. Yamaha subito per il riscatto?

Alessandro Paini

@alepaini96

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *