Bruno Martini

Che fine ha fatto Bruno Martini?

C’era una volta il Magi’s Team, una fazione dello ski college Veneto di Falcade capitanata dal coach Luciano Magi e del tutto controcorrente con il sodalizio di cui faceva parte. Un gruppo di giovani atleti caratterizzati da un’arroganza fuori dal comune, atleti in grado di allenarsi come delle “bestie” e capaci di dare tutto per la loro prestazione.

Di questo gruppo faceva parte anche un certo Bruno Martini, atleta trentino classe ’93 con una sciata tutta sua, improntata sul modello Bode Miller e fatta da cedute disumane, linee impensabili, mano costantemente per terra e delle ginocchiate da far saltare i crociati ogni curva. Una sciata che lo portava si a raggiungere discreti risultati in tutte le discipline, ma che soprattutto faceva tremare le ginocchia a tutti gli allenatori presenti in pista.

bruno in azione in slalom a Folgaria

Bruno in azione in slalom a Folgaria

Bruno ha abbandonato la carriera agonistica nello sci alpino nell’autunno 2011, dopo aver cambiato sodalizio ed aver fatto tutta la preparazione estiva col comitato trentino. Il motivo? Semplicemente non erano più le piste da sci il suo habitat preferito. Gli stimoli erano ormai passati da tempo verso la più grande passione, il windsurf, sport dove al momento può raggiungere i vertici mondiali.

Bruno Martini

L’azione di Bruno in Corea

Dopo aver dominato l’Italian Slalom Tour lo scorso anno ed aver cominciato a mettere il naso nel massimo circuito, quest’anno è già partito alla grande nella prima gara di Coppa del Mondo, che si è svolta in Corea due settimane fa, sfiorando la finale e concludendo al 14esimo posto, miglior risultato della sua carriera finora. Nonostante la felicità per la posizione conquistata, Bruno ci ha raccontato di avere la consapevolezza di andare più forte ed avvicinarsi ulteriormente ai migliori, cosa che proverà a fare già dalla prossima gara, evento che seguiremo con attenzione. In bocca al lupo Bruno!

@mich_garbin

 

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *