Joe Dombrowski

I watt di Dombro a Roccaraso – Giro d’Italia

Joe “Dombro” Dombrowski, statunitense classe ’92, è arrivato al Giro d’Italia da gregario per appoggiare il suo capitano Rigoberto Uran, ma potrà fare grandi cose sui passi dolomitici.Questo ragazzo a 16 anni era considerato il futuro degli Usa e fece parte del team Trek-Livestrong. Nella sesta tappa con l’arrivo in quota a Roccaraso Dombro ha dimostrato di avere una gamba tosta, piazzandosi in 23esima posizione nel gruppo Nibali. Andiamo ad analizzare i suoi watt.

160 km totali, 3.233 metri di dislivello, 4.515 calorie consumate e una potenza media ponderata di 287 watt. Questo è ciò che ha registrato il suo Garmin Edge 520. Sul primo GPM, quello di Bocca di Selva, Dombro (63 kg- dati Procyclingstats) ha percorso i 18,2 km ad una media di 21,1 km/h mantenendo una media di 304 watt per 51 minuti e 36 secondi (4,8 W/Kg). L’andatura è stata abbastanza regolare, tanto che i picchi massimi non sono stati mai superiori ai 600 watt.

L’ascesa verso il paese di Roccaraso invece è stata più infuocata: il gruppo è arrivato ai piedi della salita a più di 40 km/h e nei primissimi metri pendenti Dombrowski ha spinto 800 watt per tenere le prime posizioni del gruppo. 3,9 km con una pendenza media dell’ 8%, coperti in 11 minuti e 8 secondi spingendo una media di 400 watt.

E poi è arrivato il momento decisivo, da Roccaraso verso il traguardo di Aremogna. Una salita lunga 6,2 km, 300 metri di ascesa, una pendenza media del 4,8%. La potenza media è stata di 410 watt per 12 minuti e 43 secondi, che rapportati al peso danno quasi 6,5 watt pro Kg. Da notare le accelerazioni che ha dovuto fare per seguire gli attacchi dei big di classifica: più di una volta infatti Dombro ha mulinato più di 600 watt per rimanere sulle ruote dei migliori e il picco massimo registrato è stato di 767 watt (12,1 W/Kg). L’ultimo chilometro è stato affrontato a 25 km/h spingendo 480 watt medi.

23esimo al Giro d’Italia, ma almeno tornerà negli USA con un KOM (King of the Mountain) su Strava.

@carloberry

Ex sciatore Pro(?) Amo la Roubaix, Kitzbuhel e i non campioni che hanno stile e vincono ogni tanto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *