Il riscaldamento innovativo di Max Franz

Cari lettori, la lunga maratona di tappe italiane della Coppa del mondo sta per volgere a termine. Santa Caterina chiuderà l’anno 2015 con la discesa sulla Debora Compagnoni. Vi abbiamo raccontato le imprese di Svindal in Val Gardena, Hirscher in Alta Badia e Kristoffersen ieri sera. In questo Tour de force, abbiamo notato molti particolari nei big dello sci mondiale e nel corso dell’inverno ve li racconteremo. Oggi vogliamo trattare del riscaldamento, fase importantissima nel giorno della gara. Come avrete notato, Marcel Hirscher in questi anni ha portato grandi evoluzioni e siamo sicuri che andrà oltre a quello che abbiamo visto finora.

Nel week-end di velocità in Val Gardena, ci ha molto sorpreso il riscaldamento del discesista austriaco Max Franz. Il cinghiale carinziano  infatti, in entrambe le gare, oltre ad effettuare i noti esercizi con gli elastici, praticava una sorta di pugilato con il suo allenatore. L’esercizio consisteva nel contrarre la fascia addominale e farsi dare dei pugni veloci. lo stesso esercizio veniva poi effettuato di profilo, quasi ad imitare le forze che si abbattono sull’atleta in curva.

Max Franz mentre resiste ai pugni del suo allenatore prima del superg della Val Gardena

Max Franz mentre resiste ai pugni del suo allenatore prima del superg della Val Gardena


Max Franz durante il riscaldamento

Max Franz durante il riscaldamento

In un momento in cui tutti copiano quello che fa Marcel Hirscher, ci sembrava doveroso omaggiare un atleta fuori dagli schemi come Max, un atleta da #swattclub.

@bauerdatardga

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *