Il Tour è già esploso!

È bastato passare in Olanda, la patria del vento, per far esplodere la corsa dopo sole due tappe. Già a 120km dal traguardo abbiamo assistito a ventagli degni dell’inferno del nord. Molte le vittime illustri, fra i quali Nairo Quintana e il nostro Vincenzo Nibali, sfortunatissimo quest’oggi. Le pagelle:

Fabian Cancellara: un ritorno alle corse da vero campione, da leggenda, da locomotiva di Berna. Martedi farà tremare tutte le pietre di Cambrai. La maglia gialla più bella della sua carriera. Voto: 10

Andre Greipel: il gorilla è tornato!  A queste latitudini regala sempre spettacolo. Più si sale verso nord e più il tedesco della Lotto si trova a suo agio. Voto: 10

Mark Cavendish: mai visto un Cav cosi tirato. Oggi però stecca alla prima occasione buona. Esce dal treno a 200 metri dal traguardo e si fa saltare facilmente dagli avversari. Da un corridore come lui ci si aspetta sempre il colpo di genio. Voto: 4

Vincenzo Nibali: che sfortuna per Vincenzo. Una foratura nel momento peggiore gli fa perdere un minuto da Contador e Froome. Ma sappiamo tutti che martedi potrà regalare spettacolo. Voto: S.V.

Nairo Quintana: il Tour del colombiano è partito nel peggiore dei modi dopo aver accumulato secondo nel prologo e nella tappa odierna. Martedi sul pavé francese dovrà limitare ancora i danni. Voto: 4

Michal Kwiatkowski: vedere la maglia iridata in prima linea a tirare per Cavendish è qualcosa di incredibile. Domani può essere il suo giorno, uno con la sua classe può fare grandi cose. Voto: 9

Daniele Bennati-Matteo Tosatto: la scuola italian vecchio stampo da ancora i suoi frutti. Ventagli d’altri tempi oggi sulle strade olandesi e tutto merito di questi due gregari fenomenali. Voto: 9

Etixx-Quick Step: una squadra da Nord. Voto: 8


@carloberry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *