Wengen Kristoffersen

Kristoffersen-Hirscher: duello stellare! Il pagellone dello slalom di Wengen

La rivalità più bella degli anni 2000 ci ha regalato ancora una volta uno spettacolo stellare. Vittoria di misura di Kristoffersen che stacca di 14 centesimi Marcel Hirscher, mentre in terza posizione c’è Felix Neureuther. Ormai il livello tecnico generale dello slalom speciale si sta alzando sempre di più e dunque rimanere al vertice con costanza diventa sempre più difficile. Ecco le pagelle dello slalom di Wengen.

Henrik Kristoffersen: ad Adelboden ha spaccato tutto, mentre a Wengen si è limitato ad infliggere un distacco minimo. 14esima vittoria in carriera in questa specialità che lo spedisce direttamente nell’olimpo dei più forti di sempre. Voto: 9

Marcel Hirscher: nella sua ultima apparizione in slalom lo avevamo visto deluso e irritato per il distacco pesante, mentre oggi con una prova alla Hirscher torna vicino al vikingo anche se non basta per il successo. Come sempre dimostra di sciare per vincere le gare e non per portare a casa punti per la Coppa del Mondo generale. I ragionamenti “provinciali” il culturista di Annaberg non li ha mai fatti. Voto: 9

Felix Neureuther: sta tornando il Felix che ci ricordavamo tutti, morbido e continuo nell’azione. Terzo posto fondamentale in vista dei prossimi appuntamenti. Voto: 8

Manfred Moelgg: un piccolo passo indietro per Manny, anche se la sciata è sempre ottima. Confermarsi gara dopo gara in questa disciplina sta diventando cosa da extraterrestri. Voto: 6

Christian Hirschbuehl: quarta posizione con il numero 46. Giornata da ricordare. Voto: 10

Alpini svizzeri: spalano la neve con tanta passione e tanta volontà, ma quando prendono in mano chiave e trapano sono ancora un po’ impacciati. Rimandati al prossimo anno. Voto: 5

Manuel Feller: “Psycho” ci fa letteralmente saltare sul divano. L’austriaco si ricorderà per molto tempo di questa manche, soprattutto perché questa sera dovrà fare un oneroso bonifico in favore della FIS. Dopo un inforcata del genere una multa in franchi può accompagnare solo. Sciata voto: 10 / Giornata voto: 2

Giuliano Razzoli: lo slalomista con i piedi più veloci del pianeta sta tornando a piccoli passi. L’emiliano sente odore di medaglie. Appuntamento a St.Moritz. Voto: 6

Julien Lizeroux: si dice che sotto ai suoi Fischer applichi della colla vinilica per rimanere sempre aderente al terreno. Piedi sempre nella neve e accelerazioni come ai vecchi tempi. Voto: 8

Patrick Thaler: prima manche fenomenale. Peccato per l’inforcata, ma il senatore di Sarentino c’è. Voto: 7

Robby Kelley: un’indipendenza di ginocchia che solo lui può pensare di avere. Tante curve buone e altrettante pessime, ma ciò che conta è lo stile e lo spettacolo. E in questi campi Robby non è secondo a nessuno. Voto: 6

Mattias Hargin: pronti per Kitz? Facci divertire Icio. Voto: 8

Tommaso Sala: stiamo vedendo solo il 60% del suo potenziale. Il futuro dello slalom italiano è in buone mani. Voto: 7

Marco Schwarz: le sue anche ruotano verso l’esterno in maniera esagerata. Attenzione però, sui piani di St.Moritz potrà fare male. Voto: 3

 

 

Ex sciatore Pro(?) Amo la Roubaix, Kitzbuhel e i non campioni che hanno stile e vincono ogni tanto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *