Giulio Ciccone vince a Sestola

La consacrazione di Giulio Ciccone a Sestola. Il Pagellone della decima tappa del Giro d’Italia

Secondo arrivo in salita quest’oggi al Giro d’Italia che, dopo aver raggiungo la sommet di Roccaraso giovedì scorso, arriva a Sestola per la 10. tappa. Straordinaria vittoria per il corridore più giovani di questo GiroGiulio Ciccone, che vince davanti a Ivan Rovny dell’ Astana e a Darwin Atapuma della BMC.

Giulio Ciccone: che classe per questo corridore classe 1994. Quest’ oggi dimostra le ottime sensazioni e la fiducia che ci aveva confermato di avere un mese fa nella nostra intervista. Prima vittoria da professionista al Giro lasciando per strada il suo capitano Pirazzi. Sclero di Reverberi dal finestrino dell’ ammiraglia. Voto 11

Team Astana: sono loro i veri padroni della corsa. Tanel Kangert e Jakob Fuglsang spaccano il gruppo in due con le loro tirate disumane. Michele Scarponi sembra essere tornato quello del Giro 2012: eterno! Voto 10

Gianluca Brambillasi stacca, rientra, ne combina di ogni. Poi si mette davanti e sacrifica la sua maglia rosa tirando per il suo capitano Bobby Jungels e mettendogliela praticamente sulle spalle. Voto 9

Bob Jungels: passaggio di maglia rosa in casa Etixx. Questa sera a cena dovrà ringraziare il suo compagno di squadra Brambillino per il lavoro svolto sciabolando una bottiglia. Voto 8

Damiano Cunego: il “Principe di Verona” dimostra ancora una volta che cosa significhi onorare questa corsa. Rischia di essere spianato in discesa ma alla fine giunge quinto sul traguardo di Sestola e torna in possesso della sua maglia azzurraVoto 8

Tom Doumolin: probabilmente il dolore al fondo schiena continua a persistere, si stacca anzitempo dal gruppo dei migliori. Il suo giro finisce qui, addio classifica. Voto 4

Mikel Landa: fuori giri già dalla prima salita, accusa 7 minuti dagli uomini di classifica per poi salire sull’ ammiraglia e ritirarsi. E ora chi prenderà le redini del Team SkyVoto 2

Stefano Pirazzi: gesto di stizza nei confronti del suo compagno di squadra Giulio Ciccone che dimostra di essere nettamente superiore. Un vero disastro in discesa dove rischia di buttare a terra il piccolo Principe sbagliando una curva. Voto 1

@kingtimo_

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *