Kranjska Gora

La quarta di Pintu, il pagellone del primo gigante di Kranjska

Su una Podkoren privata del primo muro a causa delle forti nevicate degli scorsi giorni, è andato in scena il primo gigante di Kranjska Gora, recupero di quello cancellato a Garmisch. Grazie al lavoro degli organizzatori che sono riusciti a pulire a dovere il pendio, si è svolta una gara regolare, con il solito Alexis Pinturault che si prende la quarta vittoria di fila, staccando un superlativo Schoerghofer e un sempre presente Marcel Hirscher. Giornata storta per gli azzurri, con il solo Eisath 13esimo. ecco la pagella:

Alexis Pinturault: anche Hirscher è stato costretto ad ammetterlo, al momento le linee giuste in gigante le fa solo lui, Alexis Pinturault, che ha infilato una strabiliante fila di quattro vittorie consecutive. Al momento irraggiungibile. Voto 10

Philipp Schoerghofer: Pipeeeeeee snsnsnsnsn!! Finalmente ritorvato!! Dopo 4 anni di fatica allucinante ritrova il podio uno dei gigantisti più talentuosi del circo bianco, grazie ai soliti piedi stretti e alle tirate di braccio a fine curva che lo contraddistinguevano quando dominava a Hinterstoder col vecchio sci, grande Pipe, un secondo posto che ha premiato la tua voglia di non mollare mai. Voto 10

Marcel Hirscher: prima manche compitino, seconda solita belva e quinto podio di fila in Coppa del Mondo. Altro tassello per la quinta generale, anche se siamo sicuri che Marcel sia tutt’altro che contento delle sue prestazioni, tolto il parallelo di Stoccolma la vittoria ormai manca da Santa Caterina i primi di gennaio. Voto 6

Manuel Feller: gamba lunga e distensioni verticali sono la chiave di Volta per questo atleta, che stupisce ogni gara sempre di più. Anche oggi sesto col pettorale 25, se riuscisse ad abbassare il numero di partenza potrebbe concorrere al podio in ogni gara. Voto 7

Cyprien Richard: è tornato il vecchio Cipry! Ritrovata finalmente la sciata del 2011, dove dominava Adelboden con il caso uvex rosa e il Fischer 193; sesto tempo di manche e top10 finale, come non accadeva da tempo. Voto 8

Max Blardone: peccato davvero Max, anche oggi stava viaggiando su tempi da top10 col pettorale 21, poi l’uscita. Riprovaci domani, ti vogliamo ancora davanti! Voto 5

Nato sulle Dolomiti, innamorato dell' Austria, del pavé e dei personaggi carismatici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *