Madonna di Campiglio

Madonna di Campiglio: -30 alla Night Race

È iniziato oggi il countdown ufficiale per lo slalom del massimo circuito che andrà in scena giovedì 22 dicembre prossimo sul ghiaccio vivo del Canalone Miramonti Madonna di Campiglio. La Night Race nella “Perla delle Dolomiti” sta diventando anno dopo anno sempre più importante per quanto riguarda le classiche tra i rapid gates. Forse, una delle poche tappe che a livello mediatico e di organizzazione riesce a tenere testa ai monumenti austriaci. Previste 15.000 persone ad assistere ad una 3-Tre che come ogni anno sarà tirata lucida come uno specchio, dove i mostri sacri mondiali delle porte strette si daranno le classiche botte da orbi.

Dopo l’ opening di Soelden, abbiamo trascorso questo mese rinchiusi in casa perchè a seguito di un evento di quell’ importanza e caratura, in italia non avrebbe avuto senso nemmeno uscire a cena. Abbiamo trascorso il week-end lappone seduti sul divano, ad inzuppare biscotti in tazze piene di latte caldo osservando sul nostro 50 pollici le acquile austriache e gli elvetici di Matteo Ioris massacrare il barrato finlandese. Le prossime due settimane invece saranno caratterizzate dalla noia. Qualche giorno fa la FIS ha deciso di annullare le tappe americane di Lake Louise Beaver Creek in quanto lo snow check effettuato in queste località abbia dato esito negativo. Siamo molto rammaricati di non poter assistere allo spettacolo dei funamboli discesisti sulla Birds of Prey o alla prepotenza del nostro Dominik Paris che avrebbe aperto l’intero Canada in due sulla Men’s Olympic a suon di watt, anche se d’altro canto il fatto di non vedere un gigante a dir poco ridicolo ci da abbastanza conforto.

Per fortuna poi i gigantisti veri potranno esprimersi pienamente nel mese di dicembre, dove tra Val d’Isere ed Alta Badia assisteremo alla massima espressione del gesto tecnico del gigante, con angoli e distanze al limite della fisica e terreni duri impestati. Purtroppo però la marcia verso Campiglio è ancora lunga e vedrà trascorrere questi 20 giorni che saranno privi di emozioni sportive. Dal 10 dicembre poi invece sarà un vero tour de force non-stop, con Val d’Isere, Gardena Badia, lo slalom a Madonna e infine si chiuderà con la velocità a Santa Caterina Valfurva.

Vi aspetteremo in tantissimi il 22 dicembre prossimo a Madonna di Campiglio, dove dopo la Night Race andrà in scena l’ official after party presso il Piano 54. L’anno scorso fu caratterizzato da personaggi come Gilberto SimoniMatteo Salvini acclamati a gran voce dalla Curva Swatt, mentre Marchino Schwarz, Giuliano Razzoli Daniel Yule alzavamo drink al cielo per festeggiare le grandi prestazioni raccolte.

Mancano solamente 30 giorni, e lo Swatt Club vi consiglia vivamente di iniziare ad organizzarvi per questa trasferta. (link evento)

 

Ex Atleta Sci Alpino. Ciclista amatoriale a tempo perso. Ricercatore di gioie a tempo pieno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *