Mikaela Shiffrin

Mikaela Shiffrin: “Entrerei nei 30 ad una gara di Coppa del Mondo maschile”

Ci risiamo. Dopo Lindsey Vonn, che dichiarava apertamente di voler gareggiare contro i maschi in discesa, adesso anche Mikaela Shiffrin si è messa in testa questa strana idea, volendo partecipare o almeno fare l’apripista in una gara maschile di Coppa del Mondo e dichiarando apertamente che riuscirebbe a prendere l’inversione.

Sorvolando sull’incredibile talento della giovante statunitense classe ’95, che quest’anno ha dominato tutti gli slalom a cui ha partecipato, riteniamo comunque che queste dichiarazioni siano alquanto esagerate e fuori luogo. Innanzitutto perché, pur essendo nettamente la migliore in questa disciplina, non pare giusto nei confronti delle sue avversarie, che già vengono denigrate ogni volta che lei si presenta al cancelletto, ma soprattutto perché dicendo ciò non ha considerato né il valore degli atleti che partono nei 30, né la differenza di tipi di pista e pendio tra le gare maschili e femminili.

Ormai i primi 30 a partire tolte le solite individualità come Hirscher e Kristoffersen, hanno tutti un livello molto simile (come si è visto nell’ultimo slalom con 24 atleti in un secondo e 20 dopo la prima), perciò non crediamo che la Shiffrin possa riuscire a battere con pista pari gente come Strasser, Zenhaeusern, Tonetti, Ryding, Aerni e Nordbotten, atleti che di solito combattono regolarmente per la qualifica.

Quindi cara Mikaela, nessuno mette in dubbio il tuo enorme potenziale, ma certe dichiarazioni andrebbero sicuramente evitate.

@mich_garbin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *