I nostri favoriti per l’Olimpo del Triathlon

Ormai ci siamo, mancano pochi giorni e vedremo all’opera il meglio del Triathlon mondiale a Rio 2016, dopo aver visto Nibali e soci nella prova su strada, Cancellara a cronometro, Viviani in pista e i mostri sacri del nuoto scaricare watt come se non ci fosse un domani è arrivato il loro momento.

Il percorso è particolarmente spettacolare e duro, si partirà con il nuoto da Fort Copacabana con un giro unico da 1500 mt, usciti dall’acqua e saliti in bici gli atleti dovranno percorrere un multilap da 5 km per 8 volte, con un parte molto ondulata all’inizio con 2 strappi da circa 500 m dove si farà la differenza.
Effettuata la T2 e infilate le scarpette andranno a percorrere 4 giri da 2,5 km a ritmi folli per poter tagliare per primi il traguardo.

Molti atleti il percorso lo hanno potuto provare durante il test event organizzato ad agosto 2015 che aveva visto vincenti Gomez per gli uomini e la Jorgensen tra le donne.

Ed eccoci ai nostri favoriti per la prova maschile che andrà in scena Giovedì 18 alle ore 16 italiane, le 11 di Rio.

I fratelli Brownlee sono tra i favoritissimi, Alistar campione olimpico in carica dovrà difendere il titolo e provare ad essere il primo atleta a vincere per 2 volte l’oro nel triathlon.  Non da meno suo fratellino Jonny che a Londra arrivò terzo, insieme condurranno la gara fin dalle prime battute,i mponendo un ritmo alto nella frazione di bici per cercare di andare in fuga e staccare lo spagnolo Mola, fortissimo nell’ultima frazione e altro favorito ma che a volte è costretto ad inseguire per un nuoto non eccelso.

Tra i pretendenti per il podio metterei anche il Sudafricano Murray e il francese Luis, arrivato terzo nel test event lo scorso anno, insieme all’altro spagnolo Alarza. Un outsider potrebbe essere il norvegese Kristian Blummenfelt, vincitore a Cagliari e nell’ultima World Cup a Montreal.

Purtroppo grande assente per infortunio il pentacampione mondiale ITU e argento a Londra Javier Gomez, una stupida caduta in bici a metà luglio non gli permetterà di essere al via per provare a conquistare il gradino più alto del podio che avrebbe coronato una carriera straordinaria.

La prova femminile,invece,andrà in scena Sabato 20 sempre alle 16 italiane.

Qui la grande favorita è Gwen Jorgensen capace di recuperi impressionanti nell’ultima frazione e lanciata verso la conquista del primo oro olimpico.

L’americana però non avrà vita facile,le sue avversarie proveranno a staccarla fin dalle prime bracciate per averla il più lontano possibile all’inizio della corsa,tra di loro l’oro Olimpico di Londra Nicola Spirig, l’argento Lisa Norden, che però non è quella di 4 anni fa,l’altra americana Katie ZaferesFlora Duffy, che possiede la miglior frazione bici del lotto e molte altre.

Anche tra le donne ci sarà da stare incollati alla tv per vedere chi alla fine riuscirà a tagliare il traguardo sulla finish line posta sul lungo mare di Copacabana.

E gli italiani?A difendere i nostri colori ci saranno Alessandro Fabian, decimo a Londra,Davide “Uccio” Uccellari, la rossa Anna Maria Mazzetti e Charlotte Bonin.

Purtroppo non abbiamo possibilità di podio, sarebbe un ottimo risultato entrare nelle prime 10 posizioni sia in campo maschile che femminile,ma siamo sicuri che i nostri Ragazzi ce la metteranno tutta.

Vi aspettiamo sempre su Solowattaggio per i resoconti della gare e per i pagelloni.

@andreagasparini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *