Pietro Zazzi: il discesista che ama le MILF

Pietro Zazzi è la rivelazione della discesa in questa stagione di Coppa Europa. Dopo Buzzi e Bosca, è lui l’italiano che più si è distinto nel circuito continentale. Il bormino ha stupito tutti nell’inizio a Davos, dove è riuscito ad entrare nei 30. Nella tappa di Sarentino “pepe” , soprannome che risale alla sua infanzia, non è riuscito a confermarsi, complici alcuni errori grossolani. In superg però ha dimostrato nuovamente il suo valore, chiudendo al trentottesimo posto, dopo essere partito col pettorale 100.

Dietro questi risultati però non c’è solo la mano del suo allenatore Daniele Martinelli, c’è molto altro. Il fattore psicologico, nello sport svolge un ruolo fondamentale, e nello sci ancora di più. Il segreto di Pietro sta infatti nella sua passione per le MILF. Questo termine famosissimo nato alcuni anni fa negli Stati Uniti per soprannominare le mamme, ha fatto strage. Anche lui sembra aver ceduto al fascino delle MILF che salgono a Bormio durante i weekend per respirare l’aria Valtellinese, e pare siano loro a dargli la giusta serenità. Ora “Pepe” dovrà concentrarsi su un finale di stagione cruciale per il suo futuro, con le finali di Coppa Europa a Saalbach-Hinteglemm. Nonostante sia di poche lunghezze fuori dai primi trenta della specialità, siamo sicuri che il capo Alexander Prosch lo convocherà ugualmente.

Forza Pietro! ancora un ultimo sforzo fino alle finali, poi potrai nuovamente ritornare alla tua passione: le MILF.

@bauerdatardaga

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *