Purito sFreccia su Huy, il pagellone

Vittoria per Joachim Rodriguez in questa terza tappa del Tour de France. Lo spagnolo ha letteralmente aperto in due l’asfalto del Mur de Huy lasciandosi alle spalle Froome e Veillermouz. andiamo al pagellone:

Joachim Rodriguez: quando mette ruota in questi muri difficilmente stecca. Alla freccia si era nascosto ma oggi transitato sul punto piu’ duro ha aperto il gas e gli altri lo hanno solamente guardato. Che spettacolo questo Purito! voto:10

Chris Froome: non siamo grandi tifosi di Froome per la sua mancanza di stile e di condotta delle corse, ma oggi ha dimostrato di averne. la maglia gialla per ora e’ sua ma questa notte non dormira’ sonni tranquilli. Avra’ incubi di pave’ e del treno Astana Nibali,Boom,Fuglsang e Westra che domani faranno scoppiare in aria i blocchi di pave’. Voto:8

Veillermouz: che sorpresa il francese! manca Alaphilippe ed ecco un altro galletto li’ davanti. Voto:8

Vincenzo Nibali: non sono strappi adatti a lui ma nel finale ha recuperato terreno e questo e’ quello che conta. Ha perso qualche secondo da Froome ma Vincenzo c’e’. Voto:6

Alberto Contador: non brillantissimo il conta oggi. Accusa gia’ le fatiche del Giro? non possiamo saperlo ma sara’ sempre davanti a lottare. Voto:5

Michal Kwiatkowski: oggi poteva essere la sua tappa. Sicuramente le energie spese ieri non lo hanno aiutato ma non abbiamo visto il “Kwiato” dei bei giorni. Voto:4

Rigoberto Uran: Dopo un brutto Giro ci si aspettava un riscatto fin da subito in questo Tour. Siamo all’inizio pero’ non e’ il “Rigo” che conosciamo. Voto:4

Lampre Merida: assistere dal vivo a queste tappe e vedere una squadra italiana cosi’ indietro fa male. Quasi tutti nel gruppo vacanze e senza grinta. Domani capiremo se Pippo Pozzato e’ ancora un corridore. a meta’ muro si e’ toccato piu’ volte il quadricipite. voto:3

Luca Paolini: che corridore! da solo sul Mur appena 30 metri avanti al gruppetto dei velocisti e solo applausi per lui. Vedere il popolo belga urlare Luca! significa aver dato molto a questa terra. Voto:8

Greg Enderson e Michael Matthews: se fossero vissuti al tempo dell’Antica Roma avrebbero fatto sicuramente i gladiatori davanti al senato. Voto:10

Tour de France: oggi abbiamo visto la differenza Giro-Tour. Tifosi con una cultura ciclistica fuori dal comune, carovana con sponsor lunga un’ora e fiumi di birra. da segnalare anche il divieto ai cicloamatori di salire sul Mur fin dal mattino. Voto:10

Nato sulle Dolomiti, innamorato dell' Austria, del pavé e dei personaggi carismatici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *