Ronde Van Vlaanderen

I signori delle Fiandre

Domenica 3 Aprile finalmente andrà in scena la Ronde Van Vlaanderen, conosciuta dai mediterranei come il “Giro delle Fiandre”, la gara ciclistica più emozionante della stagione. Sarà un’edizione senza precedenti: il campione del mondo Sagan, Fabian Cancellara, Greg Van Avermaet, Tom Boonen, Michal Kwiatkowski, Zdenek Stybar, Alexander Kristoff, Niki Terpstra, Ian Stannard. Vedremo in corsa pezzi di storia recente del ciclismo darsi battaglia in una Ronde che verrà tramandata nei libri di storia. Ma chi sono stati i signori delle Fiandre nel passato? Ecco alcuni mostri sacri che hanno devastato le pietre del Belgio.

Fiorenzo Magni – Un italiano che viene soprannominato dai belgi “Il Leone delle Fiandre”: basta questo per capire le imprese del toscano sul territorio fiammingo. Tre vittorie consecutive dal 1949 al 1951, ma la terza vinta in modo epico: più di 70km di fuga solitaria, più di 5′ di vantaggio sul secondo. Altri tempi, altri corridori. Il ciclismo eroico.

Fiorenzo Magni Fiandre

Fiorenzo Magni sfreccia sulle pietre del Belgio

 

Johan Museeuw – Il fiammingo nato a Varsenare è il secondo “Lion of flanders”, ma forse è il Leone per eccellenza. Tre vittorie, due delle quali conquistate con la divisa Mapei. Un eroe per il popolo fiammingo. “Yo-yo Johan, Johan Museeuw!”

Johan Museeuw

Museeuw si divora le pietre dei muri fiamminghi

 

Tom Boonen – Uno dei ciclisti più forti del 21esimo secolo, vincitore di tre Ronde. Questa potrebbe essere la sua ultima stagione e perciò vorremmo gridare ancora una volta “Tommeke!”.

Tom Boonen Flanders

L’ultima vittoria di Boonen davanti a Pozzato e Ballan

 

Eddy Merckx – Come poteva mancare il Cannibale? Due edizioni nel già ricco palmares del belga più forte di sempre. O meglio, del ciclista più forte di tutti i tempi.

Eddy Merckx

Eddy Merckx , Roger de Vlaminck e Freddy Maertens

Fabian Cancellara – “E’ come una grande arena. E’ come l’inizio di una battaglia epica”. Dicono che vinse un’edizione grazie al motorino nella bici, ma Spartacus è la “Locomotiva di Berna”, non ha bisogno di aiuti. Ancora una Ronde e diventerà l’unico nella storia ad averne vinte quattro.

Fabian Cancellara

Un Fabian Cancellara imprendibile

Eric Leman – Veloce, goffo, scaltro e molte volte al limite della correttezza. Ma vincere tre Ronde è solo per pochi,  soprattutto se si corre contro Eddy.

Eric Leman

Eric Leman con un quadricipite da velocista

Dino Zandegù – “Eravamo in 350, c’erano tutti. Non so come ho fatto a vincere, ma posso dire che andavo come una fucilata quel giorno là.” A volte basta una vittoria e tanta personalità per entrare nel cuore dei tifosi. Dino ha fatto sognare gli italiani e tuttora ha un seguito da star. E pensare che quel giorno il favorito N.1 era un certo Eddy Merckx.

Zandegù

Dino esulta come non mai per la vittoria del Fiandre

Eric Vanderaerden – Una sola epica vittoria per il belga nel 1985. Una gara passata alla storia per le condizioni meteo avverse: solo 23 corridori hanno terminato quell’edizione. Quel giorno Eric dimostro di essere un signore delle Fiandre.

Eric Vanderaerden

Eric nella tempesta del 1985

 

@carloberry

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *